Il pluralismo religioso in Italia

Il giorno 04 ottobre 2012 l’Associazione Interculturale Alba a Milano ha ospitato il professore Paolo Naso, docente di Scienze Politiche presso l’Università La Sapienza di Roma . L’argomento trattato dal Professore Naso è stato il pluralismo religioso in Italia.

Prima di tutto ha dato una certa definizione alla parola “laicità” e due diverse forme del laicismo: il modello francese e modello addizione.

Il professore ha sottolineato che l’Italia ha una storia lunga per tanto riguarda la presenza di diverse religioni. Ha iniziato a raccontare in modo breve l’arrivo degli ebrei, musulmani, protestanti ecc. in Italia. Quindi ha ribadito che l’Italia era ed è un mosaico delle fedi.

Ha descritto a livello giuridico la conoscenza delle diverse religioni nella costituzione italiana parlando soprattutto dell’articolo tre, nessuna discriminazione tra le confessioni religiose, e l’articolo otto, le confessioni sono uguali davanti alla legge.

Il professore ha espresso “ per 15 anni si è discusso di immigrato si o no,  anziché quale tipo di integrazione”. Ha sottolineato che se si vuole creare un mondo tollerante bisogna dare importanza ai progetti di scambio interculturale e interreligioso e bisogna valorizzare le comunità religiose.

Ha concluso dicendo, che i nuovi attori sociali si devono occuparsi della tolleranza e del dialogo tra le persone, culture e religioni.

La serata è terminata con le domande interessanti e con l’assaggio dei cibi turchi tradizionali.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: